Il migliore zaino da trekking in questo momento è il Ferrino Transalp. Perché? Perché ha una capienza di ben 60 litri e risulta perfetto quindi anche per le escursioni in assoluto più lunghe, di una settimana o anche più. Inoltre è robusto, in possesso di molte tasche e accessori, ergonomico e confortevole, senza dimenticare che è inclusa anche una protezione in caso di pioggia. Ma ora partiamo subito con le recensioni di tutti i modelli con le fasce di prezzo e le caratteristiche del 2021.

zaini da trekking

Come scegliere lo zaino da trekking ^

Tipologie

Gli zaini da trekking ultraleggeri sono pensati esclusivamente per le escursioni in assoluto più brevi, dato che non hanno una grande capienza e che non possono essere caricati di peso in modo eccessivo. Solitamente sono in possesso di una cinghia in vita senza imbottiture, minimale, capace senza dubbio di garantire una buona libertà di movimento.

Gli zaini progettati per le lunghe escursioni, oltre ad essere più pesanti, sono anche più grandi e capienti. Sono zaini in possesso di una buona cintura addominale, piuttosto rigida e in possesso di imbottiture, in modo da poter avvolgere i fianchi alla perfezione.

Doveroso ricordare che nel caso di zaini da donna, la cintura può essere conformata in modo tale da seguire la silhouette del corpo femminile al meglio, così da garantire vestibilità e comfort.

Lunghezza dell’escursione

Il modello di zaino da trekking deve essere scelto anche in base alla lunghezza dell’escursione. Coloro che vogliono stare fuori casa per 2-3 notti appena, hanno bisogno di uno zaino da trekking che sia in possesso di una capacità da un minimo di 45 ad un massimo di 55 litri. Nel caso in cui invece l’escursione sia più lunga, una settimana o anche più, sarà necessario andare alla ricerca di uno zaino da oltre 55 litri.

Ci sono alcune cose di cui ogni trekker ha bisogno, come la tenda, il sacco a pelo, un fornello da campo, la borraccia termica, abiti e cibo. Più lunga è l’escursione, maggiori però sono le quantità di cibo necessarie. Anche i cambi di vestiti necessari sono di più, perché maggiore è il rischio di sporcarsi o bagnarsi a causa della pioggia. Ecco perché lo zaino deve risultare molto capiente.

i migliori zaini da trekking

Capienza e tasche

La capienza dello zaino deve essere scelta in base alla lunghezza dell’escursione. Di solito si consiglia uno zaino da 15-30 litri per escursioni in giornata, da 30-50 litri per 1-2 notte, da 45-55 litri per 2-3 notti, da oltre 55 litri per escursioni più lunghe. Molto dipende però anche dalla tipologia di attrezzatura che si desidera portare con sé e dal periodo dell’anno in cui si decide di mettersi in marcia. Le escursioni in inverno necessitano infatti di zaini più capienti, dato che il sacco a pelo deve essere più caldo e quindi anche di maggiore spessore, dato che gli abiti invernali sono più ingombranti.

È ovviamente importante che siano disponibili molte tasche, sia all’interno dello zaino che all’esterno, così da poter organizzare al meglio tutto il necessario. Organizzandolo alla perfezione, è possibile distribuire il peso in modo omogeneo. Le sacche esterne sono importanti per tutti quei piccoli oggetti che possono essere utili più volte durante il trekking, così da averli sempre a portata di mano.

Accessori aggiuntivi

Alcuni zaini da trekking sono in possesso di supporti porta bambini, altri invece presentano delle tasche appositamente progettate per le sacche morbide da idratazione, che possono anche essere già comprese nello zaino stesso.

Tra gli altri accessori aggiuntivi da considerarsi come importanti, i punti di aggancio per l’attrezzatura come la bussola da trekking o l’orologio da montagna. Gli attrezzi possono in questo modo restare ancorati allo zaino senza arrecare fastidio durante la camminata e sono sempre a portata di mano. Lo stesso vale per i ganci esterni per il sacco a pelo oppure per il materassino.

È doveroso infine ricordare la copertura antipioggia, della misura giusta per il proprio zaino. Gli zaini da trekking sono in grado di resistere piuttosto bene alla pioggia leggera, ma non risultano impermeabili al 100% in caso di un acquazzone importante. Questo perché sono presenti troppo cerniere e cuciture che possono far penetrare l’acqua all’interno. La copertura è quindi fondamentale.

zaino da trekking

Migliori zaini da trekking ^

I migliori zaini da trekking oggi disponibili in commercio sono in possesso di molte tasche e di anelli esterni che consentono di organizzare attrezzature, abbigliamento, cibo, tenda e sacco a pelo al meglio.

Sono zaini resistenti, robusti, durevoli a lungo nel tempo, progettati per risultare impermeabili. Nella maggior parte dei casi è presente anche un telo protettivo da aprire in caso di pioggia intensa.

Sono disponibili in varie capacità, così da risultare ideali sia per le escursioni più brevi che per quelle invece più lunghe, anche di oltre una settimana. Sono molto curati inoltre dal punto di vista estetico e di solito in possesso di elementi catarifrangenti per consentire una buona visibilità anche in condizioni di scarsa luminosità.

SKYSPER – Migliore per capacità 50 litri

SKYSPER - Migliore zaino da trekking per capacità 50 litriV

Questo modello ha una capacità di 50 litri ed è a tutti gli effetti uno zaino da alpinismo. È realizzato in nylon, resistente, antistrappo, durevole a lungo nel tempo e impermeabile. Dispone di un sistema di sospensione forte, in modo da poter trasportare molti oggetti come la borsa termica senza alcuna difficoltà.

Le tracolle regolabili permettono di adattare lo zaino alla corporatura in modo semplice. Inoltre la cintura è regolabile, in modo da poter mantenere sempre lo zaino nella corretta posizione.

Le dimensioni sono 60 x 30 x 20 cm. Sono presenti un caricatore superiore, uno scomparto principale molto ampio, due tasche frontali e una tasca posteriore. Nella confezione è presente anche una copertura per la pioggia.

Ferrino – Migliore per capacità 60 litri

Ferrino - Migliore zaino da trekking per capacità 60 litri

Se sei alla ricerca di uno zaino da trekking con una capacità di 60 litri, prendi in considerazione il modello Ferrino Transalp, progettato appositamente per i trekking più lunghi, anche di una settimana o oltre.

Dispone di un dorso ergonomico e di un semplice sistema di regolazione, così che sia possibile adattare lo zaino ad un normale guscio in gore-tex da montagna, in alcuni casi molto spessi. Si adatta, inoltre, ad ogni corporatura e fa sì che la schiena resti sempre nella corretta postura.

È uno zaino robusto, progettato per resistere ad ogni condizione e per risultare durevole a lungo nel tempo. Dispone di una doppia tasca sul cappuccio, di una tasca di sicurezza, di tasche laterali e di una tazza frontale, senza dimenticare la fascia in vita di supporto e il coprizaino impermeabile da utilizzare in caso di pioggia.

Meisohua – Migliore per design ergonomico

Meisohua - Migliore zaino da trekking per design ergonomico

Il design ergonomico di questo zaino da trekking id Meisohua è di altissima qualità, capace di proteggere la schiena anche nel caso di un carico davvero molto pesante, capace di far sì che durante l’escursione sia possibile mantenere sempre una corretta postura. La presenza di imbottiture in mesh traspirante, rende possibile inoltre mantenere la pelle asciutta e fresca, per il massimo comfort.

Le cinghie regolabili e molto ampie permettono di distribuire il peso al meglio e di adattare lo zaino ad ogni corporatura. Eccellenti anche gli spallacci imbottiti e la cintura in gita.

Il cinturino sullo sterno è in possesso di un fischietto di emergenza e sono presenti punti di attacco per i bisognini da trekking e per la piccozza da ghiaccio, nonché ganci per piccoli oggetti.

All’interno sono presenti molti scomparti per poter organizzare l’attrezzatura al meglio, tra cui anche una grande tasca per laptop da 15,6 pollici.

HOMIEE – Migliore per nylon impermeabile professionale 420D

HOMIEE - Migliore zaino da trekking per nylon impermeabile professionale 420D

Questo zaino da trekking è realizzato in nylon impermeabile professionale 420D, resistente alla trazione, agli strappi, ai graffi. Offre una buona impermeabilità, così da poter indossare lo zaino senza difficoltà anche in caso di intemperie.

La capacità è di 45 litri e sono presenti molti scomparti davvero pratici. Oltre allo scomparto principale, sono infatti presenti due tasche anteriori, uno scomparto appositamente progettato per il computer portatile da 17 pollici, tasche laterali reticolate, anelli per le attrezzature e cintura in vita per garantire il massimo sostegno possibile e una buona distribuzione del peso.

È uno zaino confortevole, traspirante sulla schiena, con spallacci imbottiti. Dispone anche di elementi riflettenti, per poter garantire una buona visibilità anche durante i momenti di scarsa visibilità.

AmazonBasics – Migliore per lunghe escursioni

AmazonBasics - Migliore zaino da trekking per lunghe escursioni

Questo zaino da trekking di AmazonBasics si caratterizza per la presenza di un telaio interno e di cerniera antipioggia, così da poter proteggere al meglio tutta l’attrezzatura inserite all’interno.

È realizzato in poliestere di alta qualità, resistente, robusto e durevole a lungo nel tempo. È disponibile in diverse capacità così da poter rispondere alle esigenze di ogni trekker al meglio, da 55 litri infatti, da 65 litri e da 75 litri.

Come è facile capire tutte queste versioni sono adatte per le escursioni in assoluto più lunghe. Doveroso ricordare che ogni versione è dotata di una sacca di espansione che permette di ottenere altri 5 litri di spazio in più.

Lukasa – Migliore per capacità 45+5 litri

Lukasa - Migliore zaino da trekking per capacità 45+5 litri V

Lo zaino da trekking Lukasa ha una capacità di 45 litri, che può però essere espansa di altri 5 litri in caso di necessità. È capiente, ideale per le escursioni di media lunghezza. Le dimensioni sono 65x35x25 cm e il peso dello zaino vuoto è di appena 1,15 kg.

Gli spallacci sono imbottiti ed è presente una cintura in vita, in modo da poter ottenere comfort e distribuire il peso dello zaino al meglio, mantenendo sempre una corretta postura.

È uno zaino robusto, durevole, resistente all’acqua. È presente anche un parapioggia, nella parte inferiore, in modo da ottenere una valida protezione in caso di un temporale improvviso.

Salomon – Migliore per brevi escursioni

Salomon - Migliore zaino da trekking per brevi escursioni

Salomon offre uno zaino di alta qualità per le brevi escursioni, leggero e di piccole dimensioni, con una capacità di 20 litri. Lo zaino misura 51 x 21 x 16 cm. Da vuoto ha un peso di appena 410 g.

Dispone di una cinghia elastica sul petto, che può essere regolata in modo semplice così da ottenere un comfort ottimale e che permette di far sì che il peso possa essere distribuito al meglio e che la postura sia sempre corretta. Per favorire il comfort, lo schienale è imbottito.

Lo scomparto principale dispone di tasca frontale e apertura laterale. È presente anche uno scomparto appositamente pensata per la sacca d’acqua, tasche esterne per i piccoli oggetti, scomparto per il computer portatile.

Ferrino – Migliore per escursioni di breve e media durata

Ferrino - Migliore zaino da trekking per escursioni di breve e media durata

Lo zaino da trekking Ferrino Finisterre 38 ha una capacità di 38 litri e risulta perfetto per le escursioni di breve e media durata.

Sullo schienale è presente una rete che consente di ottenere il massimo della traspirabilità, così che la pelle resti sempre fresca e asciutta. È presente un accesso inferiore e ben 7 tasche di varia grandezza per garantire la migliore organizzazione di tutto il necessario per l’escursione. Sono presenti anche un porta piccozze e un porta bastoncini da trekking o da nordic walking.

È compatibile col sistema di idratazione H2 bag ed è presente un coprizaino per poter proteggere lo zaino in caso di pioggia intensa.

NEEKFOX – Migliore zaino pieghevole

NEEKFOX - Migliore zaino da trekking pieghevole

Lo zaino da trekking di Neekfox può essere ripiegato nella sua stessa tasca. Diventa così estremamente compatto, ideale da portare con sé in valigia, da lasciare in auto, da riporre senza alcun tipo di ingombro. Questo zaino pieghevole, una volta aperto risulta piuttosto capiente, ben infatti 35 litri. In uno dei vani disponibili, è possibile riporre degli scarponi da trekking o dei sandaletti di ricambio.

È realizzato in nylon di alta qualità, resistente e robusto. Il nylon conferisce allo zaino un’estrema leggerezza, così che indossarlo risulti piacevole. È in possesso di spalline a forma di S facilmente regolabili e traspiranti. All’interno sono presenti scomparti multipli, tra cui anche quello per un computer da 13 pollici, e sono disponibili delle tasche anche all’esterno.

Resiste agli strappi, agli urti, all’usura e alla pioggia.

MOUNTAINTOP – Migliore per poliestere 600D

MOUNTAINTOP - Migliore zaino da trekking per poliestere 600D

Questo zaino da trekking è realizzato in poliestere 600D, materiale questo che risulta impermeabile in modo impeccabile. Neanche la più piccola goccia di pioggia può quindi avere accesso allo zaino! Si tratta di un materiale che risulta anche resistente e antistrappo.

Sono presenti molte tasche oltre allo scomparto principale, due anteriori, due laterali, una in vita e una piccola tasca con la copertura antipioggia da utilizzare in caso di acquazzoni importanti. Sono disponibili anche dei ganci, per le attrezzature più ingombranti.

È uno zaino da 40 litri di capacità. Le cinghie sono regolabili per una vestibilità eccellente ed è presente anche un valido supporto lombare.

Salewa – Migliore per escursioni giornaliere

Salewa - Migliore zaino da trekking per escursioni giornaliere

Se sei alla ricerca di uno zaino ultra leggero e di piccole dimensioni che risulti ideale per escursioni brevi e giornaliere, questo modello da 26 litri di Salewa è senza dubbio una scelta impeccabile.

È uno zaino leggero e traspirante, in possesso di agganci per i bastoncini da trekking, di una copertura antipioggia, di un portachiavi e di tante utili tasche per organizzare al meglio la propria attrezzatura. È compatibile inoltre con i sistemi di idratazione.

Si adatta alla perfezione al corpo dato che le cinghie sono regolabili e permette di distribuire il peso in modo davvero eccellente, così da non incorrere in dolori, fastidi o lesioni.

HOMIEE – Migliore per distribuzione del peso

HOMIEE - Migliore zaino da trekking per distribuzione del pesoV

È fondamentale che uno zaino da trekking possa favorire la migliore distribuzione del peso possibile. Questo modello di HOMIEE possiede un sistema portate eccellente, che consente di evitare che il peso gravi sulla schiena e sul collo. È in possesso di spalliera e spallacci imbottiti e traspiranti e risulta molto capiente, ben infatti 50 litri.

Oltre allo scomparto principale, sono presenti tasche sui fianchi, tasche anteriori e tasche laterali. In questo modo è possibile distribuire il peso delle attrezzature al meglio e organizzare tutto il necessario tenendo gli oggetti ben separati tra loro. È presente anche una copertura antipioggia, elementi riflettenti per camminare anche in condizioni di scarsa visibilità e un fischietto di emergenza.

CMP – Migliore per sistema di regolazione laterale

CMP - Migliore zaino da trekking per sistema di regolazione lateraleCMP - Migliore zaino da trekking per sistema di regolazione laterale

Lo zaino da trekking Hayabusa di CMP dispone di un sistema di regolazione laterale. Basta un semplice gesto, ed ecco che lo zaino può essere compattato al meglio così da ottenere il massimo della stabilità. Per garantire una stabilità maggiore, è presente anche una regolazione pettorale, con fischietto di emergenza incorporato.

Sono presenti molte tasche che consentono di organizzare al meglio la propria attrezzatura e molti accessori utili, come i ganci porta bastoncini da trekking, una tasca interna pensata appositamente per i documenti e una tasca in cui è possibile inserire una sacca d’acqua per restare sempre idratati, dall’inizio alla fine dell’escursione.

La capacità è di 30 litri. Lo schienale è imbottito e traspirante, in modo da garantire comfort e una postura sempre corretta.

Petfu – Migliore per fodera in tessuto oxford

Petfu - Migliore zaino da trekking per fodera in tessuto oxford

Lo zaino da trekking di Petfu è in possesso di una fodera in tessuto oxford che risulta morbida e confortevole. Questa fodera rende lo zaino idrorepellente e permette di pulirlo in modo semplice e veloce.

Gli spallacci sono imbottiti e lo schienale, anch’esso con una confortevole imbottitura, è sagomato ed ergonomico. Risulta anche traspirante, per evitare una sudorazione eccessiva nella zona della schiena.

La capacità di questo zaino è di 40 litri e sono presenti vari scomparti sia interni che esterni di varie dimensioni, in modo da tenere le attrezzature necessarie ordinate e a portata di mano. Sono presenti anche elementi riflettenti, per camminare anche in condizioni di scarsa visibilità in totale sicurezza.

Netspower – Migliore per tessuto rinforzato

Netspower - Migliore per zaino da trekking per tessuto rinforzato

Il tessuto in nylon rinforzato con cui questo zaino da trekking è realizzato, lo rende resistente agli strappi, agli urti, all’usura e ad ogni condizione atmosferica, durevole quindi a lungo nel tempo. Si tratta di uno zaino di capacità 40 litri, adatto quindi per escursioni brevi e di media entità. È ultraleggero e facile da piegare, così da averlo sempre a portata di mano.

Gli spallacci sono imbottiti così come lo schienale che risulta anche sagomato ed ergonomico. Il pannello a contatto con la schiena è traspirante, per favorire una corretta circolazione dell’aria e mantenere la pelle sempre festa e asciutta.

Gli elementi riflettenti permettono di camminare anche al buio in totale sicurezza. È uno zaino adatto sia per gli uomini che per le donne, molto curato dal punto di vista estetico.

Besttravel – Migliore per numero di tasche

Besttravel - Migliore zaino da trekking per numero di tasche

Lo zaino da trekking di Besttravel si caratterizza per essere in possesso di un elevato numero di tasche, ben 11 tasche infatti che consentono di posizionare al meglio dentro allo zaino qualsiasi attrezzatura di cui è possibile avere bisogno durante le escursioni. Sono anche presenti una tasca appositamente progettata per laptop, fino a 17,3 pollici, e una tasca nascosta per tenere al sicuro soldi, carte di credito, smartphone e simili altri oggetti di valore.

È uno zaino realizzato in tessuto oxford ad elevato spessore, con cuciture rinforzate e cerniere lisce. Sulla schiena è invece presente del mesh traspirante. Sono presenti infine anche elementi riflettenti per camminare in sicurezza anche quando le condizioni di luminosità sono scarse.

Deuter – Migliore per schienale ventilato

Deuter - Migliore zaino da trekking per schienale ventilato

Lo zaino da trekking di Deuter ha una capacità di 26 litri ed è adatto per le escursioni giornaliere.

È in possesso di uno schienale ventilato, con apposita rete che permette la circolazione dell’aria e il mantenimento della pelle fresca e asciutta. Sono presenti anche alette lombari traspiranti.

È uno zaino leggero, ma allo stesso tempo resistente, in possesso di elementi riflettenti per poter camminare anche in condizioni di scarsa visibilità in totale sicurezza.

Sono presenti accessori utili, come gli anelli laterali per i bastoncini da trekking, una tasca progettata per contenere una sacca di idratazione da 3 litri, un telo impermeabile per coprire lo zaino in caso di pioggia.

Ferrino – Migliore per pannello in polietilene

Ferrino - Migliore zaino da trekking per pannello in polietilene

Questo zaino da trekking di Ferrino ha un pannello in polietilene sullo schienale, con apposito irrigidimento interno. In questo modo si offre dell’escursionista la possibilità di sentirsi sempre confortevole e di camminare in modo piacevole, nonché di mantenere una corretta postura dall’inizio alla fine dell’escursione.

Il dorso dello zaino risulta anche traspirante, per evitare una sudorazione eccessiva e favorire il comfort.

Sono presenti tasche sul cappuccio, tasche laterali e tasche di sicurezza nascoste per i propri beni più preziosi. L’accesso al corpo dello zaino inferiore è in possesso di apposito separatore interno.

MOUNTAINTOP – Migliore per qualità delle cerniere

MOUNTAINTOP - Migliore zaino da trekking per qualità delle cerniere

Ormai gli zaini da trekking disponibili in commercio sono realizzati con materiali di prima scelta e risultano resistenti e robusti. In alcuni casi però è possibile che le cerniere siano di scarsa qualità. Questo non vale per il modello di Mountaintop, in possesso di cerniera in metallo a due vie YKK, resistente, robusta e durevole e lungo nel tempo.

La cerniera può essere chiusa o aperta in due direzioni opposte allo stesso tempo, in modo da poter accedere senza difficoltà all’interno dello zaino, dove sono presenti molti diversi scomparti per organizzare al meglio la propria attrezzatura.

Questo è uno zaino da 35 litri, leggero ma allo stesso tempo resistente, realizzato in nylon e poliestere impermeabile. Le dimensioni sono 50x30x18 cm.

Doshwin – Migliore per capacità 70+5 litri

Doshwin - Migliore zaino da trekking per capacità 70+5 litriV

Gli zaini per le lunghe escursioni di oltre 3 giorni devono essere di oltre 55 litri. Questo modello di Doshwin ha una capacità di ben 70 litri, che può inoltre essere espansa di altri 5 litri in caso di necessità, progettato quindi per le escursioni in assoluto più lunghe che sia possibile intraprendere.

È realizzato in tessuto resistente, anche all’acqua. Può quindi essere indossato anche in caso di pioggia leggera senza alcun tipo di problema. In caso invece di acquazzone, è sufficiente tirare fuori l’apposita copertura antipioggia presente nella tasca inferiore.

Lo zaino è multitasche. Tra le varie tasche disponibili, anche una appositamente progettata per una sacca d’idratazione da ben 3 litri.

Mammut – Migliore per imbottitura delle spalle in EVA

Mammut - Migliore zaino da trekking per imbottitura delle spalle in EVA

Leggero e di piccole dimensioni, lo zaino da trekking Mammut risulta anche traspirante e confortevole. Questo è reso possibile dalla presenza di un’imbottitura per le spalle in gomma EVA, che si adatta alla perfezione alla conformazione del corpo.

Sono presenti un supporto per i bastoncini da trekking e una tasca appositamente progettata per le sacche di idratazione. È presente anche un portachiavi e una tasca per il cellulare che consente di prenderlo in modo semplice e veloce al momento del bisogno, sempre a portata di mano.

Le cinghie sono ovviamente regolabili in modo da adattare al meglio lo zaino ad ogni corporatura, uno zaino unisex.

Come preparare lo zaino da trekking in maniera corretta? ^

Non esiste un modo corretto di preparare lo zaino da trekking. Si tratta di un elemento infatti piuttosto soggettivo. Proprio per questo motivo il consiglio che possiamo darti è di preparare tutto il necessario per la tua escursione e fare delle prove di caricamento. Dopo varie prove, riuscirai senza dubbio a trovare il modo di preparare lo zaino che per te e per le tue esigenze funziona meglio. Possiamo però fare alcune considerazioni di massima, in modo da capire quali siano le scelte considerate dalla maggior parte degli escursionisti migliori, scelte che possono aiutarti a caricare bene lo zaino e distribuire il peso alla perfezione.

Prima di tutto è doveroso ricordare di riempire con cura ogni angolo e fessura dello zaino, in modo da distribuire il peso al meglio e ottenere stabilità. Detto questo, gli attrezzi in assoluto più ingombranti devono essere posizionati sulla zona inferiore o superiore del tuo zaino. Ti consigliamo di posizionare sulla zona inferiore quegli attrezzi che sul momento non ti sono affatto utili e che ti serviranno solo una volta arrivato il momento di preparare il tuo accampamento per la notte. Sulla zona superiore invece puoi inserire gli attrezzi ingombranti di cui potresti avere bisogno sul tuo cammino.

Nella zona centrale dello zaino andrai ad inserire tutti gli oggetti più pesanti mentre gli accessori più piccoli, come il coltellino svizzero Victorinox, possono essere inseriti nelle apposite tasche laterali, così che siano facilmente accessibili in caso di bisogno. Anelli e punti di ancoraggio infine sono utili per tutti quegli oggetti troppo lunghi, che altrimenti non avresti modo di portare con te, come ad esempio i bastoncini da trekking.

Come attaccare i bastoncini da trekking allo zaino? ^

I bastoncini da trekking pieghevoli possono essere inseriti direttamente nello zaino. È importante cercare di proteggerli però, magari utilizzando i vestiti che hai scelto di portare con te durante l’escursione. In questo modo puoi attutire gli urti ed evitare che i bastoncini si rompano.

Se i tuoi bastoncini non sono pieghevoli, è consigliabile fissarli esternamente allo zaino utilizzando gli appositi anelli presenti. Di solito gli anelli sono posizionati lateralmente. È importante cercare di stringere quanto più possibile le cinghie, per evitare che i bastoncini possano cadere durante la tua escursione.

zaino da trekking per la montagna

Domande frequenti ^

Quanto dovrebbe essere pesante uno zaino da trekking?

Uno zaino da trekking pensato per un’escursione giornaliera non dovrebbe pesare più del 10% del tuo peso corporeo. Lo zaino da trekking pensato per lunghe escursioni, non dovrebbe pesare più del 20% del peso corporeo.

Ovviamente non è semplice restare in questa percentuale, soprattutto nel caso di escursioni molto lunghe, anche oltre una settimana, e invernali. Proprio per questo motivo è importante fare quante più prove possibile prima della partenza, per fare in modo di riuscire a restare quanto più vicini possibile a questo 20%.

È necessario considerare che un peso maggiore può essere controproducente. Potrebbe infatti essere difficile riuscire a camminare bene, soprattutto nel caso di escursioni molto impegnative. Potrebbe essere difficile inoltre mantenere una corretta postura e il rischio di incorrere in dolori, infortuni e lesioni risulterebbe senza dubbio elevato.

Come portare un notebook in uno zaino da trekking?

Sono molti i trekker che desiderano avere con sé un notebook durante le loro escursioni, specie durante quelle in assoluto più lunghe. È doveroso sottolineare che più piccolo è leggero è il notebook, più semplice risulterà portarlo con sé. Inoltre è bene che il notebook venga inserito nella tasca principale dello zaino, quanto più possibile vicino alla tua schiena, così da prevenire urti che potrebbero danneggiarlo.

All’interno di uno zaino da trekking, è possibile che il notebook entri in contatto con polvere e sporcizia. Questo accade dopo aver utilizzato la propria attrezzatura. Non è certo possibile infatti pulirla in modo eccellente durante l’escursione. Proprio per questo motivo il notebook deve essere protetto da questo elementi, con un’apposita case ad esempio.

Ovviamente alcuni zaini sono in possesso di una tasca appositamente progettata per il notebook, ma le considerazioni che abbiamo appena avuto modo di fare valgono comunque. La tasca protegge il notebook, ma è bene prendere anche altre precauzioni per evitare spiacevoli incidenti.

Presentiamo prodotti acquistabili online su Amazon. Acquistando attraverso i link in pagina, Rews.it potrebbe ricevere una commissione. Leggi la nostra disclaimer.