La migliore bussola da trekking in questo momento è quella in metallo della National Geographic. Perchè? Perchè è resistente, robusta, antiurto e risulta anche del tutto impermeabile. È richiudibile inoltre e possiede un anello con moschettone che permette di agganciarla ovunque. Ma ora partiamo subito con le recensioni di tutti i modelli con le fasce di prezzo e le caratteristiche del 2021.

orientarsi con la bussola da trekking

Come scegliere la bussola ^

Materiali

Le bussole da trekking professionali sono realizzate interamente in metallo. Risultano quindi resistenti anche agli urti in assoluto più violenti. Questo è un dettaglio da non sottovalutare, perché quando si intraprendono escursioni in zone remote e impervie, dove il cammino non è affatto semplice, la bussola può effettivamente urtare contro altri oggetti o contro il nostro corpo, persino contro il terreno nel caso di una nostra caduta accidentale o nel caso in cui la bussola ci scivoli di mano. Si tratta solitamente inoltre di bussole impermeabili, perfette quindi per fare escursioni con ogni condizione.

Sono però oggi disponibili in commercio anche bussole da trekking in plastica. Sono pratiche in quanto sono leggere e sottili, proprio quello che ci vuole per non creare ingombro. Sono anche più economiche. Queste bussole risultano meno resistenti rispetto a quelle in metallo, ma questo non significa che siano fragili. È sufficiente controllare che la plastica scelta sia di alta qualità e che ci sia un buono spessore della base affinché anche queste bussole possano risultare robuste.

Tipologie

I modelli base sono in possesso di un ago che punta verso il nord magnetico, così da capire in modo semplice quale sia la direzione da intraprendere. Non offrono però altre funzioni e proprio per questo motivo si tratta di una tipologia di bussola che non è adatta per i trekking più impegnativi.

La bussola in possesso di mirino è più performante. Si tratta di una bussola da orientamento, in possesso però di un mirino che consente di scegliere quale sia la meta che si desidera raggiungere. Una volta utilizzato il mirino per identificare la meta, ecco che è possibile regolare la ghiera e ottenere così la corretta direzione da seguire per poterla raggiungere.

La bussola in possesso di una piastra di base, conosciuta anche come bussola da orienteering, è pensata per essere utilizzata con la mappa, in modo da ottenere una corretta triangolazione della posizione e orientarsi al meglio nello spazio circostante.

bussole da trekking

Ago e precisione

La bussola è in possesso di un ago magnetizzato che punta verso il nord magnetico. Questo è possibile perchè l’ago agisce sotto l’influenza del campo magnetico terrestre. L’ago è montato su un perno, posizionato proprio al centro della rosa, ed è libero di ruotare.

L’ago magnetizzato punta sempre verso il Nord Magnetico in modo preciso e affidabile. Una bussola potrebbe non riuscire a garantire precisione solo nel caso in cui vi siano dei fenomeni magnetici in atto proprio nelle vicinanze. Potrebbe trattarsi ad esempio della presenza di masse di acciaio particolarmente importanti, di tralicci, di edifici di grandi dimensioni realizzati perlopiù in metallo e simili.

Accessori

Alcune bussole da trekking sono in possesso di lenti di ingrandimento, inserite direttamente sulla piastra di base, così da consentire una più semplice lettura delle mappe.

Tra gli altri utili accessori, la presenza di indicatori luminosi, che permettono una semplice lettura della bussola anche in caso di scarsa visibilità.

Alcune bussole sono in possesso di laccetti per agganciarle direttamente allo zaino oppure alla cintura, con sistema a sgancio rapido. Possono anche essere in possesso di clip, di catene oppure di cinturini per portarle al polso alla stregua di un orologio.

Doveroso infine ricordare che alcuni modelli sono in possesso di declinazione regolabile, specchio di mira e clinometro per misurare la pendenza in modo da valutare con semplicità il pericolo di eventuali valanghe nonché l’altezza degli oggetti.

migliori bussole da trekking

Migliori bussole da trekking ^

Le migliori bussole da trekking oggi disponibili in commercio sono realizzate con materiali di prima scelta, in modo da risultare resistenti e robuste, del tutto antiurto, perfette quindi anche per le escursioni in assoluto più complesse.

Sono bussole affidabili e precise, che possono essere portate in tasca o agganciate direttamente allo zaino da trekking o alla cintura. Ne esistono anche modelli da polso. Spesso sono in possesso di funzioni extra e accessori, come la lente di ingrandimento per leggere la mappa ad esempio e il clinometro per valutare con correttezza la pendenza e l’altezza degli oggetti.

Sono molto curate anche dal punto di vista estetico. Ne esistono ovviamente versioni camouflage oppure tinte di verde militare, che si mimetizzano alla perfezione nella natura. Sono più importanti addirittura dei bastoncini da trekking e degli zaini, in quanto permettono di orientarsi in modo preciso.

Suunto – Migliore per semplicità

Suunto - Migliore bussola da trekking per semplicità

Se sei alla ricerca di una bussola da trekking semplice e veloce da utilizzare, lineare e compatta, prendi in considerazione questo modello di Suunto. Si tratta della Suunto A-10 NH Compass, progettata appositamente per gli escursionisti alle prime armi con questo strumento, per gli scout, per l’orienteering. Nonostante sia un modello basilare, è precisa e la sua struttura risulta robusta.

È compatta, misura infatti appena 56x104x10 mm. È anche molto leggera, appena infatti 30 grammi. Può quindi essere portata con sè senza alcuna difficoltà anche direttamente in tasca. Dispone di un laccetto per poterla agganciare ovunque, sganciabile a scatto così che sia possibile prenderla in mano senza difficoltà ogni volta che si deve controllare la direzione e la mappa.

L’ago è in acciaio, con supporto in pietra dura. È presente una scala di correzione a declinazione fissa e una capsula a liquido che consente di ottenere un funzionamento sempre stabile.

National Geographic – Migliore in metallo

National Geographic - Migliore bussola da trekking in metallo

Questa bussola da trekking della National Geographic è realizzata interamente in metallo, proprio per questo motivo robusta, resistente, capace di non danneggiarsi neanche a seguito di urti violenti. Proprio quello che ci vuole per le escursioni!

È una bussola del tutto richiudibile, in possesso inoltre di un comodo anello con moschettone in modo da poterla agganciare direttamente allo zaino, ai passanti della cintura o alla borsa termica che di solito ci si porta durante le escursioni. È anche presente nella confezione un astuccio in nylon con tracolla.

La ghiera girevole galleggiante, la lente di ingrandimento sul vetro, il mirino che consente di puntare in modo preciso l’obiettivo che si desidera raggiungere, sono tutti piccoli extra che fanno la differenza e che la rendono uno strumento davvero performante. È presente anche un righello centimetrato e un righello in scala.

Le dimensioni della bussola sono 60x50x40 mm e il suo peso è di 86 g.

Suunto – Migliore bussola da polso

Suunto - Migliore bussola da trekking da polso

Se sei alla ricerca di una bussola da polso di altissima qualità, prendi in considerazione il modello Suunto M-9. Grazie al cinturino in velcro, è possibile portarla al polso come se si trattasse di un orologio. Comoda e delicata a contatto con la pelle, permette di avere sempre le mani libere e di non dover armeggiare con moschettoni e ganci durante le escursioni.

Tra le caratteristiche più importanti, la presenza di una rosa luminescente che permette di utilizzare la bussola senza alcun tipo di difficoltà anche in caso di scarsa luminosità.

Questa bussola misura 41x47x14 mm e ha un peso di appena 16 g.

Suunto – Migliore per condizioni di scarsa luminosità

Suunto - Migliore bussola da trekking per condizioni di scarsa luminosità

La bussola da trekking Suunto A-30 NH METRIC COMPASS può essere utilizzata senza alcun tipo di difficoltà anche in condizione di scarsa visibilità, grazie alla rosa luminescente. Dispone di una lente di ingrandimento sulla piastra base trasparente, in modo da consentire una più semplice lettura delle mappe.

È una bussola di dimensioni compatte, 57x114x10 mm, ed ha un peso di 32 g. È quindi compatta e leggera, semplice da portare con sé, facilmente agganciabile allo zaino da trekking o alla cintura grazie alla presenza di un laccetto con sgancio a scatto.

L’ago è realizzato in acciaio. La capsula a liquido permette di ottenere un funzionamento stabile. Sono presenti scale metriche e fori che consentono di segnare i punti sulla propria mappa senza difficoltà alcuna.

Suunto – Migliore microbussola

Suunto - Migliore microbussola da trekking

Se le bussole di stampo tradizionale ti sembrano sin troppo ingombranti o difficili da trasportare, prova la microbussola di Suunto. La Suunto Clipper misura appena 30x24x11 mm, tra le più piccole che sia possibile scovare sul mercato, e ha un peso di 5 g. Impossibile che arrechi alcun tipo di fastidio.

Può essere agganciata direttamente al cinturino dell’orologio, agli spallacci dello zaino, alla manica della giacca, alla cintura, al bordo della mappa, praticamente insomma ovunque. Questo ti consente di avere sempre le mani libere e di poter intraprendere quindi ogni tipo di escursione davvero al meglio.

Si tratta di una bussola a liquido con supporto in pietra dura, in possesso di direzioni cardinali luminose e di indicazioni di direzione sulla ghiera girevole con incrementi di 10 gradi.

Proster – Migliore modello professionale

Proster - Migliore bussola da trekking professionale

La bussola di Proster è pensata per un utilizzo professionale. Utilizza un’ottica di osservazione reale, in modo da poter leggere direttamente la rosa della bussola interna, appositamente inserita in una capsula con fluido. Non è solo una bussola, ma anche un clinometro così da poter misurare la pendenza al meglio.

Può essere utilizzata anche in condizioni di scarsa luminosità e inoltre ha un aspetto camouflage, così che possa essere nascosta quando necessario. È una bussola impermeabile IP65.

È realizzata in metallo ad alta resistenza e dispone di un coperchio in metallo pieghevole. Le lenti prismatiche sono regolabili.

Suunto – Migliore bussola a specchio

Suunto - Migliore bussola da trekking a specchio

La Suunto MC-2 G MIRROR COMPASS è una bussola a specchio professionale, che permette di ottenere misurazioni estremamente precise, perfetta per alpinisti ed escursionisti che desiderano avventurarsi in zone inesplorate e che spesso si ritrovano a camminare in condizioni davvero difficili.

Questa bussola misura 65x101x18 mm e ha un peso di 75 g. Dispone di un laccetto con dispositivo di fissaggio a polso. Il sistema sganciabile a scatto permette di prendere in mano la bussola in modo semplice e veloce quando è necessario leggere la mappa.

La pietra dura di base dispone di una lente di ingrandimento. L’ago è veloce, con sistema di taratura globale. Il limite di inclinazione è di 20 gradi, in modo da consentire una più semplice lettura. La correzione della declinazione è regolabile. La capsula è a liquido in modo da garantire un funzionamento stabile. Lo specchio permette una corretta rilevazione dell’angolo azimutale e segnalazione.

Sono presenti mirino e tacca, scale metriche UTM, righello in pollici, indicazioni luminescenti per poter leggere la bussola anche in caso di scarsa visibilità. Doveroso ricordare che non si tratta solo di una bussola, ma anche di un clinometro che permette quindi di valutare in modo corretto la pendenza.

Gwhole – Migliore per condizioni climatiche estreme

Gwhole - Migliore bussola da trekking per condizioni climatiche estreme

Sei alla ricerca di una bussola da trekking che possa accompagnarti anche nelle escursioni in assoluto più difficili? Dovresti allora considerare questo modello di Gwhole, una bussola da trekking infatti che può lavorare senza alcuna difficoltà anche in condizioni climatiche estreme. È realizzata in metallo, resistente, robusto, durevole a lungo nel tempo, antiurto. Risulta anche del tutto impermeabile.

La livella a bolla integrata consente di migliorare l’accuratezza delle rilevazioni e permette di evitare ogni possibile errore. Grazie agli elementi fluorescenti, è possibile utilizzare la bussola anche in condizioni di scarsa visibilità.

La bussola è verniciata di verde militare, così da poterla mimetizzare al meglio nella vegetazione. Nella confezione è presente anche un sacchetto porta bussola.

CestMall – Migliore per design retrò

CestMall - Migliore bussola da trekking per design retrò

Bellissimo il design retrò della bussola da trekking di CestMall, raffinata e chic, perfetta per coloro che desiderano un accessorio che sa distinguersi nella massa. È realizzata del tutto in metallo dorato, con catena sempre in metallo che permette di trasportarla con semplicità.

È una bussola antiurto, resistente e robusta, che risulta anche impermeabile. Tra le sue funzioni, il posizionamento di base, la misurazione dell’azimut, l’angolo di deflessione, la pendenza.

Semplice da leggere e in possesso di una ghiera girevole a 360 gradi, è la compagna ideale per ogni escursionista.

Proster – Migliore in kit di sopravvivenza

Proster - Migliore bussola da trekking in kit di sopravvivenza

Se sei alla ricerca di un vero e proprio kit di sopravvivenza con bussola da trekking, ti consigliamo di prendere in considerazione questo modello di Proster. All’interno di una custodia di piccole dimensioni, che misura infatti appena 16x11x5cm, sono infatti presenti 12 attrezzi utili durante le escursioni.

La bussola del kit è in metallo, robusta e resistente, in possesso di una ghiera girevole a 360 gradi. Sono poi presenti pietra focaia, raschietto multifunzione, fischietto di emergenza, torcia elettrica, saber card, luce portachiavi, penna di difesa, coperta di emergenza isolante, braccialetto multifunzione, moschettone per arrampicata.

DLAND – Migliore per precisione

 

DLAND - Migliore bussola da trekking per precisioneLa bussola da trekking di DLAND permette di ottenere una precisione estrema, anche perché in possesso di una livella a bolla integrata che consente di minimizzare ogni possibile errore.

È realizzata in metallo, resistente, robusta, del tutto antiurto, una bussola progettata insomma per durare a lungo nel tempo. Inoltre è impermeabile, così da poterla utilizzare in ogni condizione. Nonostante sia così resistente, è leggera.

Sono presenti elementi fluorescenti che ne consentono un semplice utilizzo anche quando le condizioni di luce sono scarse.

AOFAR – Migliore in lega di zinco

AOFAR - Migliore bussola da trekking in lega di zinco

La bussola da trekking di Aofar è realizzata in lega di zinco, metallo questo di ingegneria, resistente, robusto, pensato per durare a lungo nel tempo e per non rovinarsi neanche nel caso di urti davvero molto violenti.

Il design di questa bussola è completamente sigillato, così da risultare impermeabile e da poter essere utilizzata senza alcuna difficoltà con ogni condizione.

Il quadrante è luminoso per favorire una corretta visibilità anche in caso di scarsa luminosità. Sono presenti linea di mira, visore ingranditore, attacco per il treppiedi, oculare di lettura, diagramma di inclinazione. Nella confezione sono presenti anche sacchetto e cordino.

AOFAR – Migliore in metallo militare

AOFAR - Migliore bussola da trekking in metallo militare

La bussola da trekking di Aofar è realizzata in metallo militare, resistente, robusto e durevole a lungo nel tempo. Si tratta di una bussola in possesso di capsula termoplastica con liquido e quadrante luminoso galleggiante, impermeabile e capace di garantire una precisione estrema.

Sono presenti freccia e quadrante a magnete luminoso per consultare la bussola anche in caso di scarsa visibilità, linea di mira, visore ingranditore, attacco per treppiede, gradiente, inclinometro, oculare di lettura, diagramma di inclinazione, un attrezzo quindi completo e multifunzione.

È del tutti richiudibile e di colore verde militare così da poterla mimetizzare senza alcuna difficoltà.

ydfagak – Migliore per fluorescenza

ydfagak - Migliore bussola da trekking per fluorescenza

La bussola da trekking di ydfagak dispone di un quadrante altamente luminescente, che permette di visualizzare la direzione al meglio anche in caso di scarsissima luminosità. È impermeabile, in modo da poterla utilizzare con ogni condizione.

È presente una livella a bolla, così che sia impossibile incorrere in errori e così da garantire la massima affidabilità della rilevazione.

È presente una copertura in metallo pieghevole e la struttura della bussola risulta resistente, robusta, antiurto. È di colore verde, così da poterla mimetizzare nella natura senza difficoltà.

Troika – Migliore per moschettone

Troika - Migliore bussola da trekking con moschettone

Questa è una bussola portachiavi, in possesso di moschettone, ideale da tenere attaccata direttamente alla cintura, allo zaino, alla borsa. È bella, moderna, con linee che la rendono ideale per ogni occasione, non solo per l’escursionismo ma anche per la città.

Le dimensioni complessive della bussola portachiavi sono 98x40x24 mm, un design questo insomma compatto, in modo che la bussola non possa arrecare alcun tipo di fastidio.

Dispone di un rivestimento antiscivolo, così che la bussola non possa cadere neanche se le mani sono bagnate o sudate. Il moschettone inoltre è robusto, di alta qualità, a scatto.

AceCamp – Migliore da collo

AceCamp - Migliore bussola da trekking da collo

Se sei alla ricerca di una bussola da trekking da tenere appesa direttamente al collo, prendi in considerazione questo modello di AceCamp. Portandola al collo non si avverte alcun tipo di fastidio, anche perchè si tratta di una bussola di piccole dimensioni e davvero molto leggera. Le dimensioni sono 105×61 mm mentre il peso è di 36 g.

Semplice da leggere e da utilizzare, questa bussola da trekking dispone anche di una lente di ingrandimento in modo da favorire una semplice lettura della mappa. Sono poi presenti varie scale, una ghiera rotante, la fascetta per appenderla al collo.

AuRiver – Migliore braccialetto di sopravvivenza

AuRiver - Migliore bussola da trekking su braccialetto di sopravvivenza

Questo è un accessorio eccellente per tutti gli escursionisti, un vero e proprio braccialetto di sopravvivenza infatti comprensivo anche di bussola. Senza dubbio è adatto per le escursioni in luoghi remoti dove l’escursionista sa che potrebbero esserci molti rischi. Il braccialetto dispone anche di flint fire starter, fischietto di emergenza, corda termometro, luce led, lettore di carte e molto altro ancora.

La lunghezza del braccialetto è regolabile, in modo da adattarlo alla perfezione ad ogni polso. Può essere quindi utilizzato dai ragazzi, dagli adulti, dagli uomini e dalle donne senza alcuna difficoltà. La regolazione va da 20,5 cm a 24 cm.

Come si utilizza la bussola? ^

È necessario prima di tutto ricordare che il Nord Magnetico indicato dalla bussola non corrisponde al Nord Geografico. Il Nord Geografico è quello reale. Si tratta di una direzione fissa, che non cambia a seconda del tempo oppure del luogo in cui ci troviamo. Il Nord Magnetico invece è mutevole. Varia a seconda del tempo e del luogo. La differenza tra il Nord Magnetico e il Nord Geografico è definita declinazione magnetica, declinazione che deve essere presa in considerazione al momento di utilizzare la bussola.

È necessario procedere con il corretto orientamento della bussola, girando la ghiera fino a quando non c’è una corrispondenza tra l’ago magnetico e la freccia di orientamento. In questo modo è possibile individuare con precisione i punti cardinali.

È poi sufficiente posizionare la bussola sulla mappa che si sta utilizzando, con la freccia rivolta ovviamente alla meta che si desidera raggiungere, per capire quale sia la direzione che è necessario prendere. Seguendo quella direzione, ecco che è possibile arrivare a destinazione senza alcuna difficoltà.

Sarà necessario ovviamente fermarsi più volte sul proprio cammino, per controllare la bussola e per controllare sulla mappa che la direzione presa sia davvero quella adatta a raggiungere la meta prestabilita. È sempre consigliabile suddividere il percorso in più mete, in modo da gestire al meglio il proprio cammino.

Bussola militare vs tradizionale: quali le differenze? ^

Le bussole di stampo tradizionale sono piuttosto basilari, pensate per essere utilizzate insieme ad una mappa e per garantire un corretto orientamento nello spazio. Sono bussole realizzate solitamente in materiali plastici, resistenti ma non eterne. Sono anche leggere, di piccole dimensioni, semplici da trasportare. Doveroso infine ricordare che sono bussole piuttosto economiche.

Le bussole militari sono professionali, pensate non solo per un corretto orientamento sulla mappa e nello spazio, ma anche per controllare molti altri elementi, come ad esempio la pendenza. Offrono molte diverse scale e molte funzioni.

Garantiscono una precisione estrema, senza alcun grado di scarto. Sono realizzate in metallo, resistenti, robuste, durevoli a lungo nel tempo. Sono anche impermeabili. Le bussole militari sono di dimensioni un pochino più importanti e sono anche pesanti. Meno pratiche, sono senza dubbio le migliori che siano disponibili.

bussola da trekking e mappa

Domande frequenti ^

Perché l’ago della bussola punta sempre verso il nord?

Tutti i magneti hanno due poli, un polo nord e un polo sud. Il polo nord di un magnete è attratto dal polo sud di un altro magnete. L’ago della bussola è un magnete. Anche la Terra su cui viviamo è un magnete.

Dalla considerazione che abbiamo poco fa avuto modo di fare, si evince quindi che il polo nord dell’ago della bussola è attratto dal polo sud della Terra, ossia dal polo nord magnetico. L’ago si dispone lungo la linea Nord-Sud, di collegamento tra i due poli, perché è libero di muoversi su un asse. Ecco spiegato il motivo per cui punta sempre verso il nord.

É possibile costruire una bussola fai da te?

È possibile costruire una bussola fai da te con pochi semplici elementi. È necessario disporre di un ago da cucito, che deve essere strofinato sopra un magnete. Lo si trasforma così in un ago magnetizzato. È possibile utilizzare anche un magnete da frigorifero, presente sicuramente in ogni casa.

L’ago deve essere poi fissato su un dischetto in sughero, che può essere ritagliato anche da un classico tappo delle bottiglie di vino. Per fissarlo, è sufficiente utilizzare delle pinze. È importante controllare che l’ago sporga da entrambe le estremità, in modo uniforme.

Dopo aver riempito una ciotola poco profonda con un po’ d’acqua, si posiziona il dischetto di sughero sulla superficie. Ecco che l’ago inizia ad allinearsi ai campi magnetici.

Presentiamo prodotti acquistabili online su Amazon. Acquistando attraverso i link in pagina, Rews.it potrebbe ricevere una commissione. Leggi la nostra disclaimer.